Un fine settimana davvero speciale

23 e 24 Giugno 2018 (con possibilità di arrivare il venerdì 22 nel pomeriggio)

Fine settimana nella natura e nella bellezza  

Passeggiate diurne, per raccogliere erbe e fiori della tradizione o semplicemente per ascoltare la Vita, e serali per chi vuole immergersi nell’incanto delle lucciole che, a migliaia, rischiarano il bosco.
Ci saranno momenti di condivisione e di pratiche dove la scienza incontra la magia degli antichi saperi, di un periodo in cui bastava la connessione con i ritmi naturali per sentire ciò che poi è stato confermato nell’era dei microscopi elettronici.

Introduzione al nostro progetto “I pilastri della vita – il cammino della Madre”.

Info Logistiche:
Solara dispone di cucina attrezzata e barbecue; come sempre i pranzi sono in condivisione. E’ possibile dormire all’interno con proprio sacco a pelo, nei limiti della capienza della casa. Chi ha tenda propria, roulotte o camper può accamparsi nel parco e usufruire dei servizi della casa.
E’ importante prenotare: vi sarà inviato un pro-memoria con le info logistiche e dettagli.

Queste sono le foto del Fervida di iperico che ho raccolto e preparato in data 11 giugno 2018. Si tratta di un antichissimo metodo di fermentazione di cui potremmo parlare a lungo e con l’entusiasmo che merita. Si possono fermentare frutta, verdura, erbe….ecc. ecc. Si otterrà un liquido prezioso dai molteplici usi….e non solo! Per chi è interessato, potremo fare insieme un fervida di una bellissima pianta spontanea, che sarà certamente nel suo pieno momento balsamico, visto l’andamento della stagione: l’Achillea millefoglie.
Secondo la tradizione , la notte di San Giovanni  è magica ed è un momento unico per realizzare un fermento risanante che sarà arricchito dall’esposizione alla “guazza”. Per la prima volta avremo a disposizione l’acqua Diamante, che sarà aggiunta al fermento e che sarà regalata a chi la vorrà. 

Seguono alcune info per cominciare ad avvicinarci alla Achillea millefolium L. (Fam. Compositae)
Il nome deriva da Achille, che secondo la leggenda utilizzava questa pianta per curare le ferite, seguendo il consiglio del centauro Chirone. Chiamata anche erba dei tagli, stagnasangue e sanguinella, a riprova delle sue potenzialità terapeutiche.
Maria Treben scrive: “non riusciamo più a concepire la nostra vita senza la pianta medicinale Achillea.”
L’Abate Kneipp dice: “Le donne si risparmierebbero molti inconvenienti se ogni tanto si servissero dell’Achillea …essa ha un ottimo effetto sull’addome di ogni donna.”

Nelle nostre montagne da sempre è utilizzata come rimedio per i malanni tipici dell’inverno e per depurare il sangue. 
In magia l’achillea è considerata una pianta molto potente che protegge dalle negatività. I Celti la usavano nelle cerimonie per purificare luoghi e persone.
Bellezza: è molto usata per la pulizia della pelle; una manciata di achillea unita all’acqua del bagno aiuta a rilassare e decongestionare la pelle. 
Viene usata come grande coadiuvante per tutti i problemi di circolazione e di ritenzione idrica: la tisana di fiori di Achillea favorisce l’eliminazione del ristagno di liquidi e quindi aiuta a contrastare l’inestetismo della cellulite.


….e per finire in bellezza, aspettando San Giovanni a Solara, mentre il Vulcanello occhieggia nella vallata sottostante, faremo un brindisi alla salute delle streghe-dentro-di-noi, con una bevanda probiotica autoprodotta: un delizioso e salutare spumantino di Kefir e fiori di malva,
I posti sono limitati. Info e prenotazione lucedisolara@gmail.com – 347 928 9838

 

I giorni dell’equinozio di autunno e la festa di San Michele

Chi ci frequenta sa quanto i cicli della natura siano da noi tenuti in grande considerazione e con quanta gioia partecipiamo ai cambiamenti della natura che hanno effetti profondi sulla condizione umana.  

In questo periodo così importante, vorremmo condividere i significati dell’equinozio di autunno e della festa dell’Arcangelo Michele, focalizzandoci non sull’aspetto religioso, ma sulle antiche tradizioni che collegano i popoli della Terra.

 

 

L’equilibrio della Luce e del Buio si rispecchia in un lavoro profondo che la stagione invita a compiere, coltivando il nostro giardino interiore sotto la guida dell’Arcangelo Michele, alla cui simbologia possiamo attingere per mettere in pratica l’eterna legge della Vita: la selezione di ciò che ci aiuta a crescere da ciò che invece ci trattiene.

Cosa ci può dare supporto? Le nostre risorse interiori a volte sono felici di ricevere un aiuto!

Ed eccoci al pro-memoria delle nostre proposte: 

  • venerdì 22 settembre e sabato 23: ascoltiamo il sussurro dell’Anima, sempre al Kireco, all’interno del festival delle sostenibilità creative, per colloqui, trattamento Reiki, divinazione celtica degli alberi e fiori australiani,  (http://www.lucedisolara.com/?p=1358)

 

  • e per finire in bellezza, vi aspettiamo domenica 24 settembre, a Villanova, per l’evento conclusivo “magia di un dolce settembre”, un nuovissimo e gioioso incontro esperienziale che abbraccia le energie di questo periodo: l’Equinozio e la festa dell’Arcangelo Michele.

Il tema è l’Equilibrio: nel volo le ali devono battere all’unisono, unendo l’impegno personale e l’armonia naturale che sta alla base della vita.
Anteprima e novità per l’autunno (con piccolo buffet in condivisione)
prenotazione e contributo ad offerta libera – info su facebook https://www.facebook.com/Lucedisolara/ o sul nostro sito http://www.lucedisolara.com/?event=magia-di-un-dolce-settembre

 

A presto, augurandovi un felice Equi-nozio – Equi-librio, ovunque voi siate!

 

Buon 2017

Oggi un bel commento sulla rete offre lo spunto per sottolineare questa luna nuova in capricorno, che ci introduce ad un piccolo-grande cammino di tre giorni, fino all’inizio del nuovo anno. E’ una luna piena di promesse, che ci aiuta a nutrire i desideri che abbiamo seminato, per portarli a compimento, con la consapevolezza che dentro di noi stanno già crescendo, anche se non li vediamo nella loro interezza.

capricorno

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In questi tre giorni prendiamoci il tempo che serve, per dare un senso al nostro percorso, per lasciare il vecchio anno con gratitudine e per iniziare il nuovo con la forza della positività, perché stiamo respirando e abbiamo imparato delle cose.

Focalizziamoci dunque sugli eventi di questo anno che sta per finire e memorizziamo gli episodi che ci fortificano, scegliendone uno per ognuno dei tre giorni che ci separano dal nuovo anno.

Che cosa abbiamo imparato? C’è certamente un episodio che ci ha insegnato qualcosa di importante: anche se lo avessimo già catalogato tra gli episodi non positivi, guardiamolo sotto una nuova luce, perché in realtà è molto, molto prezioso.

Che cosa abbiamo raggiunto? C’è certamente un episodio che ci ha fatto sentire bene: ok, scriviamo anche questo.

Che cosa ci ha arricchito? C’è certamente un episodio che ci ha dato una profonda emozione: con molta probabilità ce n’è stato più di uno; si tratta di quei piccoli momenti magici che non hanno prezzo e non si possono comperare ma che rendono meraviglioso il momento. Sono da conservare, da sottolineare, perché con un po’ di allenamento possono moltiplicarsi senza limite.

Facciamolo per noi e ne beneficerà anche chi ci sta vicino.

Buon 2017! Vi aspettiamo il 6 gennaio: alle 15 inizierà il rito conclusivo dei desideri.
immagini di J. Wall

10005903_611922272209565_6178713241474160246_o

Festa della Luce

Questa bella immagine di Josephine Wall rispecchia così profondamente l’evento “Festa della Luce”  che lo scegliamo come simbolo. Tanti semi di tarassaco, i soffioni che da bambini facevamo volare per esprimere un desiderio, e tanta Luce.

Desiderare bene si può! luce-semi-jo

In queste lunghe ore di buio stiamo attraversando il tempo dei desideri profondi: quelli che chiedono la nostra migliore energia e la nostra determinazione per essere realizzati. Rivolgiamo di nuovo, oggi come nell’antichità, lo sguardo in avanti, all’abbondanza e al ritorno alla Luce. Sta a noi raccogliere questi desideri, come se fossero semi, seminare col cuore aperto il giardino della nostra vita, prenderne cura, per farlo sbocciare nell’anno nuovo che sta arrivando.

Domenica 11 Dicembre, dalle 15 alle 18, faremo insieme una meditazione a cui seguirà la cerimonia dei desideri, condividendo la gioia e il buon auspicio, sapendo che Santa Lucia è dietro l’angolo.

Nell’occasione così speciale presenteremo anche il nostro nuovo profumo, creato con ispirazione da Peter:

Angel’s Light o Luce dell’Angelo,

 Un soffio equilibrato di oli essenziali purissimi, un profumo che accarezza l’Anima e che ci accompagnerà leggermente, profondamente, amorevolmente apportando i sottili e forti benefici dell’aromaterapia.angel-festa-della-luce-2016

Lavanda a Solara, tra lucciole e farfalle

2016 07 17 lavanda

La lavanda a Solara, tra farfalle e lucciole

La lavanda di Solara in questo periodo è in piena fioritura, circondata da farfalle di vari colori: è il momento di raccoglierla per farne meravigliosi preparati.

E’ ricca di proprietà benefiche e ha molti usi, oltre ad una straordinaria bellezza e ad un ottimo profumo. 

domenica 17 luglio

vi aspettiamo alle ore 9 per raccogliere la lavanda

saranno spiegati le proprietà e gli usi della pianta

e dei preparati che faremo insieme. 

E’ da sempre utilizzata per la cura personale, dai saponi alle creme, dall’acqua di lavanda ai profumi, dagli infusi alle lozioni, dagli oli per il corpo agli usi alimentari.

Ci piace ricordare le sue virtù sottili: è il fiore del risveglio spirituale, per equilibrare le emozioni, per attenuare stress e conflitti. E’ preziosa per le persone impegnate in percorsi spirituali, perché calma la mente e aiuta a sbloccare i conflitti emotivi che bloccano la crescita spirituale. Si dice che attivi il Chakra della Corona, stimolando la consapevolezza e aiutando a entrare in contatto col proprio io superiore.

Occorrente: abbigliamento comodo, copricapo, forbici, carta e penna, cibo da condividere e allegria. Ricordiamo che siamo a 800 metri di altitudine, quindi la temperatura è più fresca rispetto alla pianura. 

L’evento è riservato ai soci Luce di Solara. E’ richiesto un contributo di 20 €. I preparati saranno a disposizione al prezzo di costo delle materie prime (ad es. una bottiglietta da 100 cc. con lavanda e alcool per la tintura madre costa € 2,5).

Per chi vuole passare una notte indimenticabile, in mezzo alle lucciole, è possibile anticipare l’arrivo a sabato 16 e  mettere una propria tendina nel cortile di Solara, usufruendo dei servizi igienici della casa. Per la notte serve una pila (torcia) per muoversi all’esterno: non c’è illuminazione pubblica, per fortuna, così si può godere della vista del cielo con una nitidezza unica.  A  chi arriva il sabato sono richiesti 10 € per le spese della casa. 

Per informazioni e adesioni entro il 13 luglio
tel. 347 928 9838· email:
lucedisolara@gmail.com

Midsummer – celebriamo insieme la festa di mezza estate tra erbe, riti e tradizioni

Incontro con le erbe e gli elementi, la sintesi di tradizioni e folklore del solstizio di estate: riti di buon auspicio e preparati salutari, nella magica atmosfera di Solara.

DSCN5424

Sabato 25 e domenica 26 giugno 2016: solo su prenotazione, i posti sono limitati.     Possiamo ospitare, nei limiti della capienza della casa. Chi vuole può venire con la propria tendina e dormire nel prato vicino a casa, con la luce del Vulcanello che si vede nella valle, con le stelle e le lucciole che fanno a gara per realizzare i vostri desideri.                                                                                                                        Questi sono i giorni della fluidità e dell’armonia, da condividere con gioia.

*** Una piccola anticipazione riguardo ai preparati: faremo il “sale scacciadiavoli” e la “tintura scacciamalinconia”. Se qualcuno è interessato all’oleolito di iperico, può portare il vasetto e l’olio di oliva: iperico e assistenza saranno a disposizione ***